Polignano a Mare

Polignano a Mare, città natale di Domenico Modugno e altri artisti, è un pittoresco centro a picco sul mare, considerato da molti fonte di ispirazione di poeti e artisti. Arrivando da nord il primo posto che si incontra è l’incantevole Vecchio porto naturale con la Punta del “Bastione Santo Stefano”. Subito dopo, dall’Arco della Vecchia Porta, si entra nell’antico borgo, abbracciato dalla cinta muraria. Questo è caratterizzato da piccole casette di un bianche, vicoli ombrosi che conservano un’architettura molto semplice e mediterranea, con scale esterne, graziosi archi abbelliti da fiori colorati che il più delle volte custodiscono icone di Santi.

Nel cuore del borgo antico, si trova piazza Vittorio Emanuele II, con il suo orologio e anche l’antica Casa Parrocchiale del 1596. Subito dopo c’è l’antica via Giudea (il ghetto degli ebrei) e la ex Cattedrale. Nel centro storico sono ubicate anche la chiesa Matrice, la vecchia Chiesa del Purgatorio e la ex chiesetta di Santo Stefano che accoglie la Galleria d’Arte “Pino Pascali”. A pochi km dal centro abitato è possibile raggiungere l’Abbazia di San Vito. Polignano a Mare è anche scrigno di vere bellezze speleo-archeologiche, formato da un patrimonio di grotte, caverne abissi dove sono stati ritrovati reperti archeologici di ogni epoca. In questo invidiabile patrimonio di grotte spicca la suggestiva Grotta Palazzese, considerata “la signora” delle grotte.

Eventi, tradizioni e cultura. La festa dedicata a San Vito, il patrono della città, si svolge il 15 giugno, giorno in cui sarebbe avvenuto il martirio del santo patrono. Il 14, l’immagine del santo viene condotta per mare a bordo di una barca dal porticciolo di San Vito, fino a Cala Paura.